Settimana 23 - 29 dicembre

Sabato 5 settembre

Val Sanguigno: la valle dell'acqua selvaggia

La Val Sanguigno è nota come "la valle dell'acqua" che qui scorre rapida nei torrenti o placida nei laghetti. Con la nostra guida andremo alla scoperta di tante curiosità su piante carnivore, fiori …

Scopri di più

Iscrizioni

Non è ancora possibile iscriversi
20

posti ancora disponibili


Difficoltà

Medio Facile

Limitazioni

Non adatto a bambini minori di 9 anni  Non adatto a chi ha problemi alle ginocchia 

Categorie

Scienza in natura, Itinerari d'acqua

Sabato 5 settembre 2020

Val Sanguigno: la valle dell'acqua selvaggia

La Val Sanguigno è nota come "la valle dell'acqua" che qui scorre rapida nei torrenti e precipita tumultuosa dalle cascate oppure si riposa in placidi laghetti cristallini. E dove c'è abbondanza di acqua, la vita dà spettacolo. Durante la nostra tranquilla passeggiata potremo osservare tanti ambienti diversi, ognuno popolato da una fauna e una flora particolare. La nostra guida ci racconterà numerose curiosità sulle piante carnivore, i fiori rari, gli alberi secolari, i pesci, gli insetti e gli anfibi che incontreremo lungo il nostro tragitto.

Ritrovo

Ore 09:30 a , Valgoglio (vedi puntatore sulla mappa).

Il ritrovo è presso il parcheggio della Centrale Enel di Aviasco che si raggiunge dopo aver superato il paese di Valgoglio.

Come arrivare?

In autonomia: È possibile parcheggiare presso il punto di ritrovo. C'è un parcheggio gratuito che contiene circa 15 posti e uno a pagamento con un ticket giornaliero di 5€.

Carpooling: Nella mappa sono indicati i soci iscritti a questa gita che sono disponibili a dare un passaggio in auto. Dopo essersi loggato sarà possibile contattare direttamente i soci e accordarsi su come venire insieme. Questo servizio è riservato ai soli soci.

Trasporto pubblico: Non è possibile raggiungere il punto di ritrovo in treno.

Per ora non vi sono carpooler attivi per questa gita

Calcola il percorso per arrivare

Quota di partecipazione

12€ (per i soci), 10€ (per i bambini fino a 12 anni), 22€ (per i non soci).
I non soci possono partecipare alle nostre escursioni una sola volta. Poi è necessario diventare soci. Come divento socio?

In caso di annullamento per maltempo o se non si raggiunge il numero minimo di iscritti le quote verranno interamente restituite.


Come funziona il pagamento?

Informazioni tecniche

Difficoltà
Medio Facile
Dislivello
450 m
Lunghezza
7 km
Tempo Totale di cammino
4 ore (escluse le soste)
Termine gita
La gita si concluderà attorno alle 15:00
Limitazioni
Non adatto a bambini minori di 9 anni  Non adatto a chi ha problemi alle ginocchia 

Informazioni utili

Partecipanti
Il limite massimo di partecipanti è 20. La gita verrà organizzata con un minimo di 7 partecipanti.
Pranzo
Pranzo al sacco.
Equipaggiamento
Scarponcini da montagna o scarpe da trekking, 1 litro di acqua, snack, giacca o mantellina impermeabile, cappellino, occhiali da sole, pile o felpa. Qualora la guida dovesse valutare come non adeguate le calzature può rifiutare la partecipazione alla gita anche alla partenza.

E se fosse brutto tempo?

La gita verrà realizzata anche con tempo variabile. Verrà annullata solo nel caso in cui le condizioni meteo non ne permettano lo svolgimento in sicurezza. In questo caso i partecipanti saranno avvisati telefonicamente almeno 24 ore prima dell'escursione. Le quote pagate verranno interamente rimborsate.

Regolamento

La partecipazione all’escursione comporta l’accettazione del Regolamento d’escursione.

Domande sulle nostre gite? Guarda le risposte alle domande frequenti.





Ti suggeriamo anche…

Venerdì 14 agosto

Sulle tracce di camosci e caprioli nei boschi della Valsassina

I boschi dell'Alta Valsassina sono abitati da moltissime specie di animali. La nostra guida ci aiuterà a riconoscere le tracce e i segni del passaggio di caprioli, cervi, camosci, scoiattoli e decine…

Scopri di più

Sabato 15 agosto

Alla scoperta degli animali notturni nel Parco dei Colli

In questa passeggiata andremo alla scoperta dei piccoli abitanti che popolano il Parco dei Colli al calar del sole, li cercheremo con le nostre torce ma anche utilizzando la strumentazione scientifica…

Scopri di più

Sabato 22 agosto

Alle pendici del Monte Legnoncino: tra natura selvaggia e resti della Grande Guerra

In questa riserva naturale conosceremo le caratteristiche di alcuni animali e piante locali oltre ad osservare i resti della Linea Cadorna. Tutto questo in un ambiente appartato e tranquillo con belli…

Scopri di più

Domenica 23 agosto

Le bianche torri della Cornagera

La Cornagera era un'antica scogliera sommersa. Quando il mare si ritirò, l'azione del vento e della pioggia modellò la bianchissima roccia dolomitica creando un intrico di torrioni, canyon e pareti …

Scopri di più